Attualità
 
D_Repubblica

Effetto "VETRO" -  2005  Aprile


Effetto Vetro
Smalti come trattamenti. A base di ceramidi e antiossidanti

di Anna Capelli

Tutto è iniziato in Vietnam, ai primi del Novecento: "La danza rituale per festeggiare la primavera prevedeva che le donne avessero unghie lunghissime. Ma in realtà le avevano spezzate e rovinate dalla lunga permanenza in acqua, necessaria per la coltivazione del riso.
"Di qui l'invenzione delle prime tecniche ricostruttive, con unghie in cartapesta e colla di riso", spiega Laura Tranthien, di padre vietnamita, che ha da poco aperto a Milano la Nail Spa Mani e Piedi (tel. 02.469.1451).
Da allora le tecnologie si sono affinate e "le unghie si ricostruiscono con resine che asciugano all'aria, gel che si consolidano sotto una lampada fotoindurente o si riparano con il fiberglass fatto con la seta".
Nella sua "nail spa" si effettuano trattamenti di ispirazione orientale per il benessere delle mani: creme idratanti con fiori polinesiani, peeling, fanghi, maschere, massaggi con pietre laviche oltre alle cure estetiche, con french manicure fatte a mano.
Ma avverte: "Da quest'estate tornano le unghie a mandorla, come si è visto al Cosmoprof la fiera annuale del mondo beauty che alla manicure ha dedicato un intero padiglione".
Specializzata nella ricostruzione delle unghie Fede Amorese ha appena inaugurato a Milano il suo Princess Nail Shop & Salon (tel. 02.454.092.36).
"L'idea mi è venuta viaggiando per il mondo come volontaria negli orfanotrofi delle Ong", spiega Amorese, "ho potuto constatare che la cura delle unghie non appartiene solo alle signore dei quartieri alti di città come Manhattan, ma a tutte le classi sociali.
È un segno di dignità della persona anche nelle favelas brasiliane. E si declina in modo diverso a seconda delle culture. In Giamaica, per esempio, le unghie sono lunghissime, disegnate con palme e strass al posto dei cocchi". Coerentemente con questo assunto, la spa propone prezzi concorrenziali: 5 euro per applicare le decorazioni, 12 per una manicure di base, 55 per la "french permanent", nella quale il bianco della lunetta si realizza con il gel e necessita poi solo di ritocchi mensili.
Si ispirano invece fin dal nome alle nail spa americane le Enhancements di Milano e Roma, presso le quali i lavori estetici alle unghie vengono abbinati a esfolianti ai sali marini, bagni di paraffina calda, maschere alla mandorla e massaggi rigeneranti per mani e braccia.
Inevitabile, quindi, che in tempi di nail mania anche gli smalti si trasformino in soin: come La Laque 3 en 1 di Yves Saint Laurent, che grazie a un derivato del silicio stimola la produzione di cheratina e, mentre lucida le unghie, le rende più resistenti.