Fotocronaca di una Storia    1972 Capanne a Villa Rossi
 
Vedi Immagine               

 

Nel 1972, nelle officine della Compagnia Unica del Porto di Genova, furono costruite alcune capanne che davano l'idea di un villaggio vietnamita.
L'ambiente di Villa Rossi si rivelò molto adatto ad ospitare questa iniziativa. Nello spazio attiguo venne realizzata una mostra con fotografie e pannelli, molto ricca e significativa.
Nelle giornate conclusive del Festival Provinciale de l'Unità venne organizzata una raccolta di sangue da donare al popolo vietnamita in lotta. Le donazioni furono molto numerose e i medici dovettero impegnarsi parecchio per accontentare tutti.
Il sangue raccolto in quelle giornate, conservato a temperature idonee, venne trasportato nella notte, dopo la chiusura,  ad un Centro trasfusionale in Emilia Romagna. Lo stesso Centro provvide a trasformare il sangue in emoderivati (plasma ed altro) che furono successivamente inviati in Vietnam.

 

 


Alcuni lavoratori della Compagnia Unica del Porto di Genova membri del Comitato Genovese Italia-Viet Nam
da sinistra: VULTAGGIO, SOSSAI, RASO, PAOLUSSI, BALBI e i fratelli GALLIONE.


Nella foto precedente vi erano solo soci della Compagnia Unica del Porto di Genova. In questa vi sono gli addetti amministrativi MATTEO LUPO e SERGIO BERTORELLO (con la moglie Edvige). L'ultimo a destra è FRANCO BORDO.